28.01

Un piccolo appunto sulla città bordelaise: la domenica mattina si sceglia con comodo. È talmente pigra qui la domenica che perfino la nebbia si è levata a mezzogiorno e solo adesso inizia a riscaldare la città con qualche timido raggio di sole.

Da una prima analisi mi rendo conto che forse Bordeaux è più adatta ad un turismo enogastronomico che al più classico turismo “architettonico”, benché di monumenti e splendidi palazzi da immortalare ce ne siano a non finire.

Mi è parso di capire che sono maggiormente le attività all’interno dei locali ad essere favorite rispetto alle passeggiate all’aperto, metteteci anche il fatto che siamo a gennaio e l’inverno qui si fa sentire eccome…e credo sia un vero peccato perché trovo invece molto interessanti le strade, le piazze, il ponte di pietra, le antiche porte, accesso alla città dall’esterno. Ho come la sensazione che sia poco valorizzata rispetto al potenziale reale. Ma magari ho avuto questa impressione perché la domenica mattina qui è tutto pigro e lento, silenzioso, quasi surreale, come inghiottito dalla nebbia, in senso figurato e non.

img_5130
Rue des Ayres
img_5128
Pont de Pierre
img_5125
Pont de Pierre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...